La biblioteca digitale della letteratura italiana>>>Dal sito web www.letteraturaitaliana.net/

La biblioteca digitale della letteratura italiana>>>Dal sito web www.letteraturaitaliana.net/
Avvertenza Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

mercoledì 11 dicembre 2013

TESTORI Giovanni ...

Libri  >>> dallobra


Giovanni Testori
Giovanni Testori

Giovanni Testori (Novate Milanese12 maggio 1923 – Milano16 marzo 1993) è stato uno scrittoredrammaturgostorico dell'arte e critico letterario italiano.



Presentazione Giovanni TESTORI, Oscar Mondadori a cura di Davide Rondoni video





Interrogatorio a Maria


Tristezza e gioia

Notizia del 17 dicembre 2013 da IL PUBBLICANO
afflitti perché saranno consolati”. Il male rimane con la sua identità, ma viene trasfigurato dall’azione divina, la quale lo muta in gioia perché gli dona un senso superiore con la continua vicinanza di Dio alla persona sofferente. Come affermava Giovanni...continua



Giovanni Testori:  


“Il ponte della Ghisolfa”, 1958




Un amico chiamato Testori 

In genere per rispondere a una domanda come questa, 
trattandosi di un intellettuale e scrittore, è logico ricorrere alla definizione 
“personaggio di cultura”. Ma Testori era un personaggio molto particolare. Il legame 
tra la sua opera e la vita per lui era un fattore così decisivo, da scardinare le consuete 
griglie critiche. In ogni parola si metteva in gioco totalmente, perché voleva che ogni 
parola assorbisse il senso drammatico della vita. Il Testori uomo era tutt’uno col 
Testori intellettuale; stavano sullo stesso piano. E chi ha conosciuto il primo, ha potuto 
comprendere appieno e profondamente anche le ragioni e i rischi del Testori scrittore. 
Per questo le testimonianze che seguono in queste pagine non sono solo ricordi. Hanno, 
invece, quasi un valore critico, perché il segno lasciato da Testori uomo su chi lo ha 
incontrato, è un segno identico a quello lasciato dalla sua opera. Ogni suo sguardo, 
ogni suo consiglio, ogni suo suggerimento portavano dentro quell’impeto appassionato 
proprio di chi guarda alla vita come mistero potente e drammatico. E conservano 
ancor oggi una persistenza: non si staccano dalla memoria, e si prolungano dentro il 
presente. A dieci anni dalla morte, questo, più che un omaggio, è il racconto di 
un’avventura umana e culturale che esplode ancora nella vita
 di chi l’ha conosciuto >>

http://www.associazionetestori.it/

Nessun commento:

Posta un commento